logoblog

Lunedì 19 Novembre 2018
Logo Fondazione CRTLogo Eta Beta
Martedì, 25 Giugno 2013 11:12

Impiego temporaneo e straordinario di soggetti sottoposti a misure restrittive della libertà personale in cantieri di lavoro

Vota questo articolo
(0 Voti)

Il progetto, promosso dalla Direzione lavoro della Città di Torino, era  rivolto a persone che hanno o hanno avuto problemi di giustizia, segnalati dalla Casa  Circondariale di Torino e dall’Ufficio di Esecuzione Penale Esterna (U.E.P.E.).

L’ATI composto da: Consorzio Sinapsi (capofila), Consorzio Abele Lavoro, Consorzio Kairos, Self, Fondazione Casa di Carità ha rappresentato l’ente di supporto attraverso le figure della Coordinatrice, dei Case Manager e dei Tutor. Figure a cui si sono aggiunte, attraverso un reciproco rapporto di raccordo e dialogo, gli educatori e il personale della Casa Circondariale di Torino e gli Assistenti Sociali di U.E.P.E.,  che hanno segnalato e seguito le persone lungo tutto il percorso, secondo le competenze coinvolte.
I percorsi individuali hanno inoltre visto il coinvolgimento attivo della rete territoriale. Il cantiere è  stato progettato per il reinserimento socio lavorativo di otto persone e si è svolto in sedi diverse del Comune di Torino.

Guarda la pubblicazione inerente il Cantiere di Lavoro in formato Pdf