logoblog

Sabato 18 Novembre 2017
Segui Zeromandate su Google+facebooktwitter trRSS
Logo Fondazione CRTLogo Eta Beta
Venerdì, 16 Ottobre 2015 12:12

Le altre facce della medaglia

Vota questo articolo
(0 Voti)

L'assessorato alla cultura della Città di Torino e la direzione della Casa Circondariale “Lo Russo e Cutugno” (ex “Le Vallette”) collaborano dal 1993 a un progetto permanente di laboratorio teatrale, condotto con i detenuti delle Sezioni presenti nel Padiglione A. Il laboratorio teatrale, diretto da Claudio Montagna e condotto da lui e dai collaboratori di Teatro e Società (ex C.A.S.T. ), si svolge di prassi una volta alla settimana, e con un ritmo più intenso in prossimità degli eventi teatrali aperti al pubblico.

Ogni anno, dal 1993, il laboratorio allestisce uno spettacolo “principale”, oltre eventualmente a uno o più momenti spettacolari più piccoli, per un pubblico meno numeroso e finalizzati all'incontro tra detenuti e società civile.

"LE ALTRE FACCE DELLA MEDAGLIA"
Carceri: a che punto è la riforma del ’75?
Cosa ne dicono i detenuti? e gli agenti? e l'amministrazione penitenziaria?
E i cittadini?

24 – 25 – 26 – 27 NOVEMBRE 2015
Coordinamento Registico di Claudio Montagna
con la partecipazione di un gruppo di detenuti del Padiglione A

Domande e risposte sul carcere attraverso il teatro, per approfondire e confrontare punti di vista sulla normativa carceraria, a quarant’anni dall’approvazione della legge di riforma penitenziaria.
Il dialogo si apre tra gli spettatori, che interrogano con domande scritte, e un gruppo di detenuti che risponde ideando scene con tecniche dell’improvvisazione teatrale. Pochi minuti, chiusi dai commenti di chi lavora per il carcere o da esperti e studiosi del settore, seguiti dal breve intervento di uno studente di giurisprudenza che confronta ciò che ha visto e sentito con la sua formazione teorica.
L’esperimento mette al centro le trasformazioni e le innovazioni introdotte dalla legge di riforma penitenziaria del 1975 e il suo stato di attuazione oggi, ed è preparato con l’invio a tutti gli spettatori, insieme all’autorizzazione all’ingresso in carcere, di un estratto che ne evidenzia i temi e i problemi principali.
Il teatro diventa, ogni serata, il tramite per mettere a nudo luoghi comuni e fornire nuovi strumenti per discutere “con cognizione di causa” delle situazioni di cui spesso si parla soltanto per sentito dire.
Le serate teatrali Le altre facce della medaglia si collocano nel progetto Passi oltre i confini realizzato da Teatro Società grazie al sostegno di “Progetto Libero – linee guida in ambito carcerario” della Compagnia di San Paolo e con la partecipazione dell’Assessorato alla Cultura della Città di Torino. Il progetto è condiviso operativamente dalla Direzione, dagli educatori e dagli agenti della Casa Circondariale Lorusso e Cutugno e dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Torino nell’ambito della Cattedra di Sociologia del diritto.

Modalità di Prenotazione