logoblog

Domenica 24 Settembre 2017
Segui Zeromandate su Google+facebooktwitter trRSS
Logo Fondazione CRTLogo Eta Beta
Lunedì, 28 Dicembre 2015 00:00

Italian Gangsters

Vota questo articolo
(0 Voti)

Presso lo Spazio Oberdan di Milano Fondazione Cineteca Italiana, il 13 dicembre è stato proiettato in anteprima “Italian Gangsters”, l’ultimo film di Renato De Maria. La pellicola è stata presentata con grande successo di pubblico e critica all’ultima Mostra del Cinema di Venezia e ripercorre trent'anni di storia della malavita italiana attraverso testimonianze dei protagonisti interpretati da attori che utilizzano le dichiarazioni rilasciate in interviste e libri a loro dedicati, documenti d'epoca e spezzoni di numerosi film.

La scelta del regista è stata quella di far parlare degli “attori banditi” come Pietro Cavallero, Luciano De Maria, Horst Fantazzini, Luciano Lutring che hanno lasciato un segno nella società italiana e di cui la cronaca nera, ma anche le grandi firme del giornalismo come  Montanelli, Bocca e Biagi, hanno tanto scritto.
Il film di De Maria è così un interessante mosaico in cui si innestano filmati di repertorio, “filmini” in superotto che raccontano del quotidiano di quegli anni e spezzoni di opere d’autore (Petri, Antonioni) con i cosiddetti B movies, poliziotteschi e no. L’insieme permette una molteplicità di livelli di lettura che non mitizza i soggetti presi in esame, ma neppure li espone a uno scontato giudizio morale.
La presentazione del film è per la Cineteca l’occasione per proporre una rassegna (dal 19 dicembre al 6 gennaio 2016) sul tema del gangsterismo con autentici capolavori del cinema americano e francese ad esso dedicati. Quattordici i film in programma, firmati da alcuni autentici maestri della settima arte tra cui “I ruggenti anni Venti” di Anatole Litvak con Humphrey Bogart, 1939, “Fino all’ultimo respiro” di Jean-Luc Godard. 1960, “Il buco” di Jacques, 1960, “Giungla d’asfalto” di John Houston 1950, “Rapina a mano armata” di Stanley Kubrick, 1956 e inoltre il recentissimo “Black Mass”, che vede protagonista Johnny Depp.

Info
Spazio Oberdan Milano, Fondazione Cineteca Italiana
Dal 19 dicembre 2015 al 06 gennaio 2016

Fonte: www.funweek.it