logoblog

Domenica 21 Ottobre 2018
Logo Fondazione CRTLogo Eta Beta
Mercoledì, 12 Giugno 2013 10:38

Licenza di tortura

Vota questo articolo
(0 Voti)

La Biblioteca comunale di Amelia è lieta di presentare la mostra fotografica di Claudia Guido “Licenza di tortura”. Una mostra fotografica, Licenza di tortura, sta girando in lungo e largo il nostro Paese, con l'intento di ricordare alcune vittime degli abusi da parte delle forze dell’ordine: Federico Aldrovandi, Aldo Bianzino, Stefano Cucchi, Luciano Isidro Diaz, Michele Ferrulli, Carlo Giuliani, Stefano Gugliotta, Franco Mastrogiovanni, Riccardo Rasman, Paolo Scaroni, Giuseppe Uva: undici storie in venti ritratti.

Claudia Guido, ventinovenne padovana, ha deciso di raccontare con alcuni scatti la storia di quelle famiglie che hanno perso un figlio o un fratello per mano delle forze dell’ordine. Casi molte volte dimenticati e nella maggior parte delle occasioni rimasti senza giustizia e verità. Casi che questa volta sono stati raccontati con la forza e la magia delle immagini. Undici storie, venti ritratti. Occhi che ti guardano, sguardi che ti seguono, immagini che fanno riflettere.
Sul suo sito (www.licenzaditortura.it) campeggia questa scritta: "Chi non conosce la Verità è uno sciocco, ma chi conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente" (B.Brecht). E la sua testimonianza: “Così ho raccolto 11 storie, 20 ritratti in cui ho eliminato qualsiasi filtro. Non ho voluto drammatizzare nulla, ho scelto di mostrarvi queste persone esattamente come sono. Fotografie a colori, perché anche il bianco e nero sarebbe stato un tentativo di rafforzare un concetto che non ha bisogno di insistere. C’è scritto tutto su quegli sguardi e io non vedo l’ora che possiate leggerli”.
Il progetto di Claudia Guido, che approda ora ad Amelia arricchito da una rassegna cinematografica di denuncia, è nato per catturare gli sguardi di chi vive per reclamare verità e giustizia: perché di questi casi nessuno si possa dimenticare.

Ecco il programma dettagliato.
Amelia, Biblioteca comunale - Sala “Conti Palladini” - P.zza Augusto Vera.
Venerdì 14 giugno, ore 19.30, inaugurazione Mostra Fotografica.
Saranno presenti Lucia Uva (sorella di Giuseppe Uva), Claudia Guido (fotografa), Checchino Antonini (giornalista), Dean Buletti (giornalista) e Adriano Chiarelli (regista).

L’inaugurazione sarà accompagnata da un aperitivo di benvenuto.

Ore 21.30, proiezione del documentario “Nei secoli fedele. il caso di Giuseppe Uva” di Adriano Chiarelli e Francesco Menghini (Italia, 2012). La notte tra il 13 e il 14 luglio 2008, a Varese, i carabinieri fermano e arrestano Giuseppe Uva e Alberto Biggiogero. Uva morirà in ospedale la mattina seguente al suo arresto. Che cosa è accaduto quella drammatica notte?

Sabato 15 giugno, ore 21.30, proiezione di Taxi To The Dark Side, un film di Alex Gibney (USA, 2007, 106 min.), un documentario made in Usa sulle violazioni dei diritti umani consentite dall'Amministrazione Bush. Chi prenderà questo taxi cinematografico sentirà che è ancora possibile un cinema che (senza l'esigenza di spettacolarizzazione propria di un Michael Moore) adempia a un compito di ricerca della verità libero da vincoli di appartenenza politico-ideologica e, proprio per questo, capace di comunicare che parole come dignità e diritti umani non risuonano a vuoto. Premio Oscar 2008 nella categoria miglior documentario.

Domenica 16 giugno, ore 21.00 sarà la volta di: È stato morto un ragazzo. Federico Aldrovandi che una notte incontrò la polizia, un film di Filippo Vendemmiati (Italia, 2010, 94 min.). Si tratta di un documentario a sfondo biografico e sociale uscito nel 2010, scritto, diretto, scenografato e montato da Filippo Vendemmiati. Racconta la tragica vicenda dell'omicidio di Federico Aldrovandi, studente di Ferrara ucciso nella notte del 25 settembre 2005. Il film è stato presentato l'8 settembre 2010 alla 67ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. BIF&ST 2011: miglior documentario. David di Donatello 2011: miglior documentario di lungometraggio.

La mostra rimarrà aperta sabato 15/06 e domenica 16/06 dalle ore 18.00 alle 22.00.
Per tutti gli eventi: entrata con tessera Oltre il Visibile 2013 e sottoscrizione
L'iniziativa è in collaborazione con l'Ass. alla Cultura del Comune di Amelia e con il supporto del Comitato Soci Coop Amelia.

Fonte: Comitato Soci Coop Amelia

Video

Altro in questa categoria: « USCITA SI-CURA